Sauze d’Oulx

15 Gennaio 2012

 


sauze Sauze d’Oulx fu culla dello sci, con le prime escursioni alla fine del ’900 di Adolfo Kind che diffuse in Italia questo nobile sport; in seguito Placido Eydallin fu promotore indiscusso dello sci e del turismo locale fino ad arrivare a Piero Gros medaglia d’oro ad Innsbruck nel 1976 e vincitore della Coppa del mondo nel 1974. Ai giorni nostri il fiore all’occhiello è Matteo Eydallin campione del mondo di sci alpinismo. Sauze d’Oulx è stata sito Olimpico a Torino 2006 per la disciplina Freestyle.

Oggi la vivace offerta di Sauze d’Oulx abbraccia sia il giorno che la notte: è possibile godersi le piste ben innevate ma anche andare a ballare a cenare in un caldo e accogliente rifugio; buona struttura alberghiera, chalet in alta quota, bar, ristoranti, attività sportive e possibilità di svago e benessere nel dopo sci. Meta di molti turisti Inglesi, Danesi e Norvegesi, è chiamato il “Balcone delle Alpi” per la sua posizione dominante, può essere considerato il centro più spumeggiante della Vialattea.

sauze_impianti Sauze d’Oulx fa parte della Vialattea, comprensorio sciistico internazionale formato da 5 località piemontesi: Sestriere, Sauze d’Oulx, Sansicario, Cesana e Claviere e dalla francese Montgenèvre.
Il comprensorio offre oltre 140 piste, tutte collegate sci ai piedi, per un’estensione lineare di 400 Km e 92 impianti di risalita che spaziano dai 1350 ai 2800 metri.
Il comprensorio di Sauze d’Oulx, che parte da 1509 metri di altitudine, è molto ben fornito di impianti di risalita : 11 seggiovie e 11 ski-lifts, per sciare sulle numerose piste da discesa.

www.sauzedoulx.net



Go to the top of the page